State pensando alla capitale dell’Olanda come meta del prossimo viaggio e avete digitato sui motori di ricerca cosa vedere ad Amsterdam? Bene, siete finiti nel posto giusto. Noi di ViaggioIn abbiamo realizzato questa guida per consigliarvi cosa fare nella capitale olandese, da poco incoronata come metropoli europea più sicura dal Safe Cities Index stilato dall’Economist Intelligence Unit (EIU). E pensare che a partire dalla fine degli anni ottanta la piccola “Venezia del Nord Europa” è diventata nella cultura popolare meta simbolo della trasgressione e della libertà assoluta. La capitale olandese in realtà non è affatto solo coffee shop ed il quartiere a luci rosse. Proprio per la sua bellezza tantissime persone la stanno scegliendo come meta per trascorrere gli ultimi giorni del 2019: a tal proposito nel prossimo paragrafo troverete il nostro speciale su ‘Amsterdam capodanno 2020’ con tutte le indicazioni per vivere un Oudjaarsdag indimenticabile. Prima di continuare vi lasciamo una offerta esclusiva del portale Tiqets del 5 % di sconto per gran parte delle attrazioni presenti in questa guida.

5% di sconto sulle attività ad Amsterdam

Amsterdam capodanno 2020, eventi e cosa fare

Avete deciso di trascorrere il capodanno ad Amsterdam? Scelta azzeccata perché nella Venezia del Nord sotto il periodo natalizio si respira una atmosfera magica. Noi di ViaggioIn in questo spazio vogliamo darvi alcuni consigli utili per trascorrere nel migliore dei modi il vostro Capodanno ad Amsterdam 2020. Iniziamo col dirvi che nei Paesi Bassi è chiamato Oudjaarsdag, il giorno del vecchio anno e come in Italia è una giornata che il popolo olandese preferisce trascorrere con i propri cari, per questo motivo troverete tanti ristoranti chiusi, davanti ai piatti tipici della tradizione. La parola d’ordine è prenotare, con largo anticipo. Anche per quanto riguarda i vari party che iniziano dopo lo scoccare della mezzanotte. 

Amsterdam capodanno 2020 in Piazza: per chi non ha grosse pretese e vuole vivere il Capodanno ad Amsterdam in Piazza vi segnaliamo la principale festa con il concertone di fine anno si tiene come da tradizione in piazza Dam: allo scoccare della mezzanotte la musica lascia spazio ad un incredibile spettacolo di fuochi d’artificio. È previsto, come da tradizione, tanto divertimento anche in Museumplein, la piazza dei musei. Grazie a musica live, dj set, birra, vino caldo ed una pista di pattinaggio il divertimento è garantito.

Capodanno Amsterdam 200 party e discoteche: spesso a scegliere la capitale dei Paesi Bassi come città in cui festeggiare il giorno di San Silvestro sono comitive di giovani che sperano di vivere un ultimo dell’anno all’insegna del divertimento e della trasgressione. Uno dei locali più frequentati dopo la mezzanotte è senza dubbio l’Afas Live: prevendita già iniziata con largo anticipo per la serata chiamata TIKTAK NEW YEARS EVE. Altri locali che garantiscono una notte di San Silvestro da incorniciare sono il Club Zyon che organizza un rave ed infine come non citare il Gashouder, considerata da molti una delle più belle discoteche di Europa, che ogni 31 dicembre organizza l’evento Awakenings New Years Eve Special.

Amsterdam cosa vedere: gli 8 posti da non perdere 

Sono davvero tanti i posti da visitare nella capitale olandese, di conseguenza stabilire una sorta di classifica per cosa vedere ad Amsterdam è una impresa davvero complicata. Anche perché questo eventuale ranking dipende dal tipo di viaggio che si decide di affrontare: difficilmente, ad esempio, se si è con la famiglia il quartiere a luci a rosse diventa una priorità. Noi di ViaggioIn abbiamo comunque deciso di stilare una sorta di top8, senza un ordine definitivo, dei luoghi cult della capitale olandese che meritano, per una ragione o per l’altra, di essere visitati almeno 1 volta: 

1. Il Museo di Van Gogh: situato nel quartiere Museumkwartier, nelle vicinanze dello Stedelijk Museum e del Rijksmuseum, il museo dedicato interamente a Vincent Van Gogh rientra senza dubbio nella top5 delle cose da vedere ad Amsterdam. La struttura ospita la più grande collezione al mondo dell’artista nativo di Zundert con oltre 200 dipinti, 400 disegni, 700 lettere e la sua raccolta personale di stampe giapponesi. Il tutto disposto in ordine cronologico all’interno dei tre piani del museo, per offrire un percorso che mostra la vita artistica del Genio olandese.
Tra i quadri degni di nota possiamo trovare “I mangiatori di patate”, “La camera di Vincent ad Arles” e una versione dei “Girasoli”. Oltre alla opere dell’artista si possono ammirare dipinti di artisti come Toulouse Lautrec, Monet e Gauguin, mentre per i più piccoli vengono organizzati diversi laboratori didattici. Dunque, se cercate cosa vedere ad Amsterdam per una famiglia questo è il luogo ideale. Noi di ViaggioIn consigliamo assolutamente di visitare il museo anche se non siete esperti di arte. L’ingresso costa 17 € ma se possedete la “Iamsterdam card”, la visita al museo è gratuita. La tessera Iamsterdamcard vi permette di usufruire di sconti per le visite ai musei, giro in barca o ai ristoranti che ha una durata limitata di qualche giorno:

Fai la IAmsterdam card subito

2. Stedelijk Museum: a nostro avviso merita un posto iin questa classifica della guida “Amsterdam cosa vedere” anche questo polo museale interamente dedicato all’arte moderna e contemporanea. La spettacolare architettura dell’edificio, situato in piazza Museumplein, ha reso il museo una vera e propria icona del panorama artistico moderno. Nel polo sono presenti circa 90.000 opere, tra le quali capolavori come “Il violinista” di Marc Chagall, o “Donna nuda davanti al giardino” di Pablo Picasso.

3. La casa di Anna Frank: al di là del tipo di viaggio che state preparando la redazione di ViaggioIn pensa che ci siano luoghi che non possono essere messi da parte poiché testimonianza della nostra storia. La dimora della bambina tedesca di religione ebraica è senza dubbio uno di questi. Situato in Prinsengracht 263, l’appartamento trasformato in museo si trova nel centro della città e comprende l’alloggio segreto, dove Anna Frank scrisse il suo famoso diario.

4. Piazza Dam: tappa obbligatoria è questa piazza, ovvero il cuore vibrante della capitale a pochi passi da Nieuwe Zijde, la stazione centrale. Nella piazza ci sono: il Palazzo Reale (Koninklijk Paleis), sede originaria del Municipio e oggi residenza della Regina, e la Chiesa Nuova (Nieuwe Kerk).

5. Barney’s Coffeeshop: passiamo ai luoghi ‘divertenti’ di questa guida su cosa vedere ad Amsterdam. Iniziamo la seconda parte del nostro viaggio consigliandovi una capatina al coffe shop più frequentato della capitale. 4.5 il punteggio su Tripadvisor e recensioni nel 95% dei casi positive. 4.6, invece, il punteggio sulle recensioni Google con una delle ultime che dice: “One of the firsts…. One of the bests!!!”. Provare per credere.

6. Heineken Experience: nella short list di cosa vedere ad Amsterdam di ogni giovane europeo c’è senza dubbio una ‘capatina’ nella storica sede della birra di Amsterdam fondata nel 1873. La fabbrica-museo si trova nel cuore del quartiere De Pijp e permette ad ogni visitatore di vivere un’esperienza multisensoriale a 360 gradi. Il percorso interattivo prevede diverse fasi: da quella storica, in cui viene raccontata la nascita dell’azienda ed il processo di produzione della birra, a quella più divertente, il Brew You. Una mostra quadridimensionale che permette al visitatore di “diventare” una birra. A completamento del percorso, che dura circa una ora mezza, c’è la degustazione. Ogni avventore riceverà in omaggio due birre ed un piccolo bicchiere in regalo da portare a casa assieme al bracciale consegnato all’ingresso. È possibile, inoltre, provare la Heineken 0 gradi o di prendere un piccolo attestato di “spillatore” in sostituzione di una delle due birre previste.

Prenota tour a 18 euro

7. Johan Cruijff Arena: lo stadio della capitale olandese è una delle cose da vedere ad Amsterdam se sei un appassionato di calcio. L’Amsterdam ArenA è il tempio dell’Ajax, e degli Orange. Si trova nel quartiere Bijlmermeer, a 10 km dal centro città ma facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Costruito nel 1996 è il primo stadio in Europa a dotarsi di una copertura retrattile. È possibile realizzare un tour dell’impianto per una cifra intorno a 15 euro: dura circa 75 minuti ed è possibile visitare spogliatoi, sala stampa, e persino sedersi nelle prime file della tribuna ed entrare in campo dal tunnel che percorrono i calciatori. L’ultima tappa del tour guidato è l’Ajax Gallery of Fame, l’esposizione di trofei e cimeli della storia del club che ha vinto ben 4 Champions League. Se amate il calcio il nostro consiglio spassionato è quello di assistere ad un match dei lancieri per vivere a pieno la magia dell’Amsterdam Arena.

Acquista il biglietto per l’ Amsterdam Arena

8. Quartiere a luci rosse (De Wallen): chiudiamo la nostra guida su cosa vedere ad Amsterdam con il quartiere a luci rosse, comunque la si pensi il Red Light District è una delle attrazioni della città. Dunque, iniziamo con il dire che il famoso quartiere della capitale olandese non è adatto a tutti. Bigotti scappate via da Rossebuurt, come sa la gente del posto lo conosce. Il De Wallen – in lingua dutch “piccole mura” – è un labirinto di vicoli medievali e si trova vicino al centro. La via principale è Oudezijds Achterburgwal. Saltano all’occhio ovviamente le famose vetrine dove avvenenti ragazze scatenano sogni e fantasie, e provano ad attirare i passanti.
Tuttavia, nel quartiere c’è molto più da vedere delle sue tipiche vetrine: vi segnaliamo ad esempio il Sex Museum, ovviamente a tema erotico. Allestito in un palazzo del Seicento, si trova al n. 18 di Damrak, il museo è aperto tutti i giorni (orari 09.30 – 23.30) a chi ha almeno 16 anni. Al contrario di quanto si dice, il cuore del quartiere è abbastanza sicuro poiché ci sono sia le telecamere di sorveglianza h24 ed che la polizia. Ovviamente questo non significa che non bisogna stare attenti, soprattutto se si decide di passeggiare anche nelle vie secondarie. Informazioni utili: È severamente vietato fotografare o filmare le prostitute in vetrina. Il rischio è vedersi il telefono o la fotocamera finire nel canale. 

Chiusa la rassegna su cosa vedere ad Amsterdam vi ricordiamo che nel nostro sito potete trovare anche i seguenti articoli dedicati alla capitale olandese:



Booking.com