Una volta atterrati all’aeroporto di Vienna-Schwechat, giunti alla stazione Wien Hauptbahnhof oppure arrivati in automobile nella capitale austriaca, si può essere avvolti dall’intenso profumo di spezie proveniente dai banchetti che preparano del vin brulè, Glühwein in tedesco, o dalla fresca aria che invade i grandi viali viennesi. Ma una domanda vi passerà principalmente per la testa: cosa vedere a Vienna?

La capitale austriaca viene considerata da molti una città “monumentale”, grazie alla presenza di antichi palazzi e dimore reali, le chiese e la moltitudine di musei da visitare. Detta così sembrerebbe che Vienna sia una città formale, una città in cui non vi sia il giusto sfogo artistico. Ma nel resto dell’articolo vi mostreremo come Vienna, grazie al suo giusto mix tra antico e moderno, sia una città che offre diverse scelte ad ogni tipo di turista. Siete pronti a scoprirlo? E allora buona lettura con la nostra top 5 su cosa vedere a Vienna. Prima di proseguire  vi consigliamo – per rendere decisamente più facile il vostro soggiorno – di acquistare la Vienna City Card su Viator. Puoi scegliere se desideri un biglietto di 1 giorno, 2 giorni o 3 giorni che ti consenta di accedere alla metropolitana, ai tram e agli autobus di Vienna. 

ACQUISTA LA VIENNA CITY CARD

Vienna cosa vedere: le principali attrazioni

Come preannunciatovi, le cose da fare e vedere nella capitale austriaca sono moltissime e per ogni tipo di turista. Una delle attrattive principali della città è sicuramente il complesso della Hofburg, oggi sede del governo federale d’Austria. Se si fa un salto nella periferia ovest della città ci si imbatte in una delle attrazioni viennesi che attrae migliaia di turisti da tutto il mondo ogni anno: il palazzo di Schönbrunn, noto non solo per gli interni ma anche per il grande giardino che lo circonda. Tornando all’interno del centro storico della città, un altro monumento che non può mancare nella nostra lista di cosa vedere a Vienna è sicuramente il duomo di Santo Stefano, centro spirituale della città. Un’altra delle attrazioni che più vi consigliamo di visitare è il MusemsQuartier, un complesso artistico in cui il nuovo vive e il vecchio sopravvive. Ed infine, se siete delle persone a cui piace passeggiare all’aria aperta nella vostra lista di cosa vedere a Vienna non può mancare il Prater, con la sua tipica ruota panoramica divenuta nel tempo uno dei simboli della capitale austriaca. Senza perdere ulteriore tempo andiamo nel dettaglio della nostra guida su cosa vedere a Vienna, raccontandovi qualcosa in più sui luoghi appena menzionati con tutte le informazioni necessarie per visitarli: 

1) Hofburg: Il complesso dell’Hofburg è stato uno dei centri principali del potere della monarchia austriaca fino al passaggio alla repubblica federale, avvenuto nel 1918. Oggi è la sede del governo austriaco ed è in parte visitabile. Esteso su una superficie di 240.000 m² e composto da 18 ali, 19 cortili e 2.600 stanze, al suo interno le principali visite che si posso effettuare sono quella del Museo dell’argenteria, dove si possono osservare lussuosi servizi di piatti e bicchieri e pregiate porcellane della cucina imperiale; il Museo di Sissi, che attraverso un percorso in sei stanze riavvolge la vita eccentrica della moglie di Francesco Giuseppe; gli appartamenti imperiali, ben 19 stanze in cui si può scorgere tutta la maestosità e la regalità della vita della famiglia imperiale.

 

Dove si trova
Biglietti
Orari
Come arrivare
Dove si trova

Il complesso si trova nel cuore di Vienna, nel distretto di Innere Stadt. Per orientarvi con le mappe l'indirizzo è Michaelerplatz, 1.

Biglietti

Quali sono i biglietti relativi per il Museo di Sissi, la Collezione d'Argento e gli Appartamenti Imperiali?

Il biglietto per accedere al complesso dell'Hofburg è unico ed ha un prezzo base di 15 €. Riduzioni: bambini e ragazzi da 6 a 18 anni 9 € - studenti da 19 a 25 anni e possessori di Vienna Card 12,90 €. Per maggiori informazioni vi rimandiamo direttamente al sito ufficiale dell'Hofburg. Se possessori della Vienna City Card avrete uno sconto da 1 a 3 €.

 

ACQUISTA LA VIENNA CITY CARD

 

Oltre alla visita al museo di Sissi noi di ViaggioIn vi consigliamo anche di visitare il Tesoro Imperiale, che si trova nell'ala Svizzera del Complesso della Hofburg. Importante: è aperto solo il sabato dalle 09:00 alle 17:30.

ACQUISTA IL BIGLIETTO A 12 EURO

Orari

Gli appartamenti imperiali, il Museo di Sissi e il Museo delle argenterie di corte sono aperti tutti i giorni ai visitatori, anche nei giorni festivi. Di seguito gli orari:


  • Da settembre a giugno 09.00-17.30
  • Luglio e agosto 09.00-18.00 

Ultimo ingresso alle 16.30 (alle 17.00 nei mesi estivi).

Come arrivare

Il collegamento più comodo per raggiungere il complesso dell’Hofburg è con la metropolitana o con gli altri mezzi di trasporto pubblici.

 

  • Metropolitana: linea U3 (arancione), scendere alla fermata Herrengasse;
  • Tram: linea 1, 2, 71 o D, fermata Burgring;
  • Autobus: linea 1A o 2A, fermata Michaelerplatz.

 

2) Palazzo di Schönbrunn: Il palazzo di Schönbrunn, patrimonio dell’umanità UNESCO dal 1996, fu la reggia estiva della famiglia imperiale a partire dal XVII secolo. Situato nel quartiere Hietzing, offre al suo interno la visita degli Appartamenti reali, il Teatro del castello e il Museo delle carrozze. Da non scordare ovviamente è il grande parco su cui si affaccia l’intero Palazzo, condito da fontane, serre, monumenti e dal Tiergarten, il giardino zoologico più antico d’Europa aperto nel lontano 1752.

Dove si trova
Biglietti
Orari
Come arrivare
Dove si trova

È ubicato a Hietzing, nella periferia ovest di Vienna. Per chi vuole conoscere l'indirizzo, per inserirlo nel proprio navigatore, è il seguente: Schönbrunner Schloßstraße 47, 1130 Wien, Austria.

Biglietti

Quali sono i biglietti per visitare il Castello di Schönbrunn?

Sono diverse le tipologie di biglietti per poter visitare il castello di Schönbrunn. Noi di ViaggioIn consigliamo di prenotare online il biglietto saltafila proposto dalla piattaforma Tiqets al costo di 27 euro. Cosa è incluso in questo pacchetto?

  • Ingresso salta-coda per il palazzo di Schönbrunn
  • Tour esclusivo del meglio del palazzo di Schönbrunn in inglese o tedesco con una guida autorizzata
  • Accesso ai giardini del palazzo (di solito è previsto biglietto esclusivo per visitare solo i giardini)

 

ACQUISTA IL BIGLIETTO PER IL PALLAZZO DI SCHÖNBRUNN

 

Orari

Gli orari del Castello di Schönbrunn sono i seguenti:

  • dal 1 aprile al 30 giugno dalle ore 8.00 alle 17.30
  • dal 1 luglio al 31 agosto dalle ore 8.00 alle 18.30
  • dal 1 settembre al 31 ottobre dalle ore 8.00 alle 17.30
  • dal 1 novembre al 31 marzo dalle ore 8.00 alle 17.00

 

Il castello di Schönbrunn è aperto tutti i giorni, anche nei giorni festivi.
Come arrivare

Come arrivare al Castello di Schönbrunn? Di seguito i percorsi per chi viaggia con i mezzi pubblici:

  • metropolitana: U4, fermata di Schönbrunn
  • tram: 10, 60 fermata di Schönbrunn
  • autobus: 10A, fermata di Schönbrunn

 

ACQUISTA IL BIGLIETTO PER IL PALLAZZO DI SCHÖNBRUNN

 

3) Duomo di Santo Stefano: Situato nel pieno centro storico della città, il Duomo di Santo Stefano si erge per 136,44 metri e rappresenta uno dei simboli religiosi più importanti di tutta l’Austria. A prima vista non si può che rimanere impressionati dalle tegole colorate del tetto (circa 250.000) che compongono il simbolo dello stemma austriaco e dal campanile, affettuosamente chiamato steffl dagli abitanti del posto. Sorto nell’XI secolo come chiesa romanica, solo tra il XIV e il XV secolo assume una conformazione gotica. La facciata è caratterizzata dall’ingresso principale denominato “Portale dei giganti” e dalle due “Torri dei pagani” al cui interno, nella torre nord, si può osservare la Pummerin, la seconda campana oscillante più grande d’Europa. Appena si varca l’entrata principale la grande volta dà subito l’impressione della maestosità della costruzione, mentre a risaltare agli occhi immediatamente sono il pulpito gotico realizzato nel 1510 e l’altare barocco risalente al 1641.

Dove si trova
Biglietti
Orari
Come arrivare
Dove si trova

Il complesso si trova ad Innere Stadt, il cuore pulsante della capitale austriaca. Per orientarvi l'indirizzo corretto è Stephansplatz, 1010 Wien.

Biglietti

Quali sono i biglietti relativi il Duomo di Santo Stefano?

Il biglietto per accedere al duomo di Santo Stefano che noi di ViaggioIn vi consigliamo costa 21,40 € ed è proposto dalla piattaforma Tiqets. Cosa include questo biglietto?

 

  • Accesso al Dom Museum Wie
  • Guida multimediale per il Dom Museum Wien
  • Accesso alla cattedrale di Santo Stefano
  • Audioguida in diverse lingue per una visita autonoma di cattedrale tesoro del duomo
  • Tour guidato di 30 minuti delle catacombe (in inglese e tedesco)
  • Accesso alle torri sud e nord

ACQUISTA IL BIGLIETTO DEL DUOMO DI SANTO STEFANO

 

Orari

Gli orari della Cattedrale e del Museo di Santo Stefano sono i seguenti:

 

Dom Museum Cattedrale Santo Stefano
Lunedì: Chiuso
Martedì: Chiuso
Mercoledì: 10:00 - 18:00
Giovedì: 10:00 - 20:00
Venerdì: 10:00 - 18:00
Sabato: 10:00 - 18:00
Domenica: 10:00 - 18:00
Lunedì: Chiuso
Martedì: Chiuso
Mercoledì: 06:00 - 22:00
Giovedì: 06:00 - 22:00
Venerdì: 06:00 - 22:00
Sabato: 06:00 - 22:00
Domenica: 07:00 - 22:00
Come arrivare

Come arrivare al Duomo di Santo Stefano? Di seguito i percorsi per chi viaggia con i mezzi pubblici:

 

  • Metropolitana: U1, U3
  • Bus: 1A, 3A
  • Dall’aeroporto: CAT (City Airport Train) fino a Wien Mitte, poi U3 fino a Stephansplatz
  • Dalla stazione Vienna ovest (Westbahnhof): con U3 fino a Stephansplatz
  • Dalla stazione centrale: con U1 fino a Stephansplatz

 

4) MuseumsQuartier: Come promesso in precedenza vi racconteremo anche delle attrazioni più moderne della città. Il MuseumsQuartier (MQ) nasce nel distretto di Neubau ed occupa uno spazio di 60.000 m², costituendo uno dei  dieci complessi artistici più grandi del mondo. Diverse sono le attrazioni messe a disposizione dei turisti nello spazio che fu dedicato fino al secolo scorso alle scuderie di corte. Si può partire dal nuovo Museo Leopold, tenuto in bianco calce e al cui interno si può osservare la più grande collezione di  Egon Schiele oltre che le opere del grande padre della seccessione viennese Gustav Klimt, passando per il mumok, il museo d’arte moderna rivestito in basalto grigio con le collezioni di Pop Art, Fotorealismo, Fluxus, Nouveau Réalisme, e concludere con la Kunsthalle Wien dove si possono ammirare i capolavori d’arte moderna e contemporanea provenienti da tutto il mondo. Da non sottovalutare sono anche i tanti Cafè e bar che si incontrano lungo le strade del MQ, con interni moderni e di design dove ci si può fermare, mangiare o anche sedersi con una bevanda calda e leggere un libro.

ACQUISTA IL BIGLIETTO PER IL LEOPOLD MUSEUM A 14 €

5) Prater: Il Prater, ex tenuta di caccia della famiglia imperiale, si trova nel distretto Leopoldstadt ed oggi è una delle zone verdi di Vienna più frequentate dagli abitanti del posto e dai turisti di tutto il mondo. Al suo interno vi sono tantissime attrazioni, tra le quali spunta sicuramente la ruota panoramica, ormai simbolo dell’intera città. Una volta messa alle spalle la ruota, ci si immerge in un intero parco divertimenti ultramoderno con diverse attrazioni che vi faranno vivere intensi momenti d’adrenalina pura. Per i meno forti di cuore consigliamo, invece, la visita al museo di cere Madame Tussauds oppure una rilassante passeggiata sulla Hauptallee, il principale viale del Prater lungo 4.5 km fiancheggiato da ben 2500 alberi. Da non dimenticare, infine, la zona ristoro dove ci si imbatte in diversi bar e bistrot, chiamata affettuosamente dai viennesi Wurstelprater. La stagione del Prater va da marzo ad ottobre, ma fortunatamente la ruota ed altre attrazioni rimangono aperte per tutto l’anno. Quindi se vi trovate a Vienna durante il periodo natalizio per gustarvi appieno i mercatini di natale, non scordatevi di fare un salto nel polmone verde della città.

6. Schloss Belvedere: last but not least è il Belvedere, a nostro avviso il più bel complesso barocco d’Austria e  d’Europa. Patrimonio Unesco, si compone in realtà di due edifici, Superiore e Inferiore, separati da un magnifico cortile di giardini curati nel dettaglio.

Il Belvedere Superiore ospita la maggiore collezione di arte austriaca. In particolare, la più grande raccolta al mondo di quadri di Gustav Klimt, tra cui le famosissime icone dello Jugendstil, il famoso Bacio e Giuditta, ed i lavori di Egon Schiele e Oskar Kokoschka. Il Belvedere Inferiore, invece, merita una visita per la bellezza degli appartamenti e delle sale di rappresentanza usati dal principe Eugenio di Savoia. L’Orangerie, che un tempo era la casa dell’arancia amara ospita le mostre speciali del Belvedere.

Dove si trova
Biglietti
Orari
Come arrivare
Dove si trova

Il Castello del Belvedere si trova nella zona sud di Vienna, precisamente nel quartiere Landstrasse, e si raggiunge con i principali mezzi della città ma volendo anche a piedi. L'indirizzo  preciso è Prinz Eugen-Straße, 27.

Biglietti

Quali sono i biglietti per il Belvedere? 

Noi di ViaggioIn consigliamo di prenotare online il biglietto così da evitare eventuali code all'ingresso. Di seguito il link che vi rimanda alla piattaforma Tiqets che mette i biglietti a soli 14 euro

 

ACQUISTA BIGLIETTI BELVEDERE

Orari

Gli orari del museo Belvedere sono i seguenti:

Chiuso il lunedì
Da martedi a sabato: 10 - 18 pm
Ultimo ingresso:  fino 17.30 pm.

Come arrivare

Come arrivare al Museo Belvedere? Di seguito i percorsi con i mezzi di trasporto principali della città:

  • Metro: Linea U1 fermata Südtirolerplatz e poi i tram (18/0) fino a Südbahnhof.
  • Bus: 13A, 69A, fermata Südbahnhof.
  • Tram: D, fermata Schloss Belvedere; 18/0, fermata Südbahnhof.

 

ACQUISTA BIGLIETTI PER IL BELVEDERE

 

Chiudiamo questa breve guida su cosa vedere a Vienna prendendo in prestito le parole di Roberto Ruozi che è riuscito a fotografare nel migliore dei modi la nobile capitale austriaca:

Oggi Vienna conserva, intatte come uno scrigno magico, le atmosfere del suo passato illustre: e non si allude soltanto alle grandiose costruzioni che si affacciano sul Ring, la strada capolavoro dell’urbanistica ottocentesca che chiude ad anello il cuore storico della città; oppure ai fantasmi sfarzosi del passato imperiale (l’Hofburg, residenza degli Asburgo, o il l castello di Schönbrunn, la “Versailles austriaca”). Tante altre sono le tracce, i sentieri che il viaggiatore curioso può seguire.

Condividi sui social: