Quali sono le tappe imprescindibili per un Tour della Sicilia orientale? Per nostra fortuna la costa ionica della Regione offre una miriade di spunti per trascorrere una vacanza alla scoperta delle bellezze dell’isola e del mare cristallino che bagna le sue spiagge. Ogni anno sono tanti i turisti che preferiscono il viaggio on the road lungo la costa piuttosto che stabilirsi in un punto fisso. Scopriamo quindi come programmare un Tour della Sicilia orientale in 10 giorni. Prima di tutto però, abbiamo bisogno di trovare un volo che ci porti a destinazione all’aeroporto di Catania Fontanarossa. Di seguito le principali partenze per un confronto dei migliori voli nazionali per Catania.

Tour Sicilia orientale: migliori voli per Catania
Partenza da Roma Migliori voli per Roma Catania
Partenza da Milano Migliori voli per Milano Catania
Partenza da Torino Migliori voli per Torino Catania
Partenza da Venezia Migliori voli per Venezia Catania
Partenza da Bari Migliori voli per Bari Catania
Partenza da Bologna Migliori voli per Bologna Catania
Partenza da Firenze Migliori voli per Firenze Catania
Partenza da Napoli Migliori voli per Napoli Catania

Per non perdere le migliori offerte, ti consigliamo di unirti al nostro Gruppo esclusivo Telegram: troverai tutte le migliori promozioni!

Tour Sicilia orientale in 10 giorni: dove alloggiare e itinerario di viaggio

Abbiamo voluto impostare il programma di viaggio per il Tour della Sicilia orientale fai da te in 10 giorni prevedendo tre soggiorni, sparpagliati lungo la costa, in modo tale da limitare lo stress degli spostamenti tra uno e l’altro intervallando i cambi di hotel ogni 3-4 giorni. In questo arco di tempo saranno tante le città e le spiagge della Sicilia che andremo a visitare.

I nostri tre soggiorni avverranno nel’ordine a Catania, Avola e Marzamemi. I motivi? Catania è il punto di partenza del nostro tour della Sicilia orientale fai da te e oltre ad avere un centro storico bellissimo ci permette di organizzare una delle nostre prime gite nella vicina a Taormina. Siracusa detiene una posizione strategica nel nostro scacchiere: nei suoi immediati dintorni troveremo spiagge bellissime e una delle perle cittadine della Sicilia. Infine, Marzamemi. L’antico borgo con le case dei pescatori è l’ideale la sera dopo una giornata di mare a Porto Palo e all’Isola delle Correnti. Se invece preferite delle alternative più economiche, lasciando Catania come punto di partenza obbligatorio, potete sostituire l’alloggio a Siracusa cercandone uno ad Avola mentre quello di Marzamemi pernottando nella vicinissima Pachino.

Tour Sicilia orientale: la scelta degli alloggi
Soggiorno a Catania (3 notti) I migliori hotel a Catania su Booking
Soggiorno a Siracusa (3 notti) I migliori hotel a Siracusa su Booking
Soggiorno a Marzamemi (3 notti) I migliori hotel a Marzamemi su Booking

Tour della Sicilia orientale: arrivo a Catania e tappe dei primi giorni

GIORNO 1, Catania:
Arrivo a Catania all’aeroporto Fontanarossa. Prima di procedere in direzione albergo per effettuare il check-in, dovrete noleggiare un auto che vi accompagni per tutto il tour della Sicilia orientale. Appena atterrati in aeroporto, sono tanti i box per il noleggio auto: il consiglio è quello di affidarvi a una di quelle compagnie e di prenotare in anticipo online la vostra auto, così da ridurre anche i tempi di attesa. A questo punto possiamo procedere in direzione dell’hotel e poi andarsi a rilassare dopo il viaggio in una delle spiagge migliori della città, La Playa di Catania. La sera, cena in centro alla scoperta del bellissimo centro storico.

GIORNO 2, Taormina e Giardini Naxos:
il secondo giorno del nostro tour lo dedicheremo interamente per una gita a Taormina e per un tuffo nelle splendide acque dei Giardini Naxos. Quindi preparate tutto l’occorrente per passare questa piacevole giornata e mettete in conto 45-50 minuti di macchina (foto qui sotto) per raggiungere la vostra destinazione partendo da Catania. Rientro in serata a Catania.

GIORNO 3, Parco dell’Etna:
Comoda sveglia per il terzo giorno di vacanza e zaino in spalla per una giornata tra la natura del Parco dell’Etna. L’ambiente si estende per 59.000 ettari e dal 2013 è Patrimonio Mondiale dell’Umanità. In questo caso basterà imboccare l’autostrada A18 Messina-Catania e prendere l’uscita Fiumefreddo di Sicilia, proseguire per Linguaglossa e seguire la provinciale Mareneve fino a Piano Provenzana (Etna Nord). In alternativa lpredere l’uscita Gravina di Catania della Tangenziale ovest, proseguire per Nicolosi, fino al Rifugio Sapienza (Etna Sud). Rientro nel tardo pomeriggio a Catania per l’ultima notte in città.

Tour Sicilia orientale fai da te: spostamento a Siracusa e consigli di viaggio

GIORNO 4, Siracusa e Isola di Ortigia:
Il quarto giorno saluteremo Catania per spostarci alla volta di Siracusa, dove alloggeremo per altre tre notti. La costa orientale della Sicilia da Siracusa fino all’Isola delle Correnti è ricca di spiagge da sogno ma per quelle ci sarà tempo. Arrivati in città, se vi state chiedendo cosa vedere a Siracusa, la prima tappa è sicuramente Ortigia, l’antico centro storico dal fascino innegabile. Oltre alla storia e all’architettura troverete anche delle piccole spiagge dove rinfrescarsi dal caldo con un tuffo nel bellissimo mare. Partendo da Catania, arriverete a destinazione in circa 50 minuti.

GIORNO 5, Fontane Bianche:
Il secondo giorno, con circa 20 minuti di macchina, arriverete ad una delle mete estive più desiderate dei turisti: la spiaggia di Fontane Bianche. Il nome riprende i granuli di sabbia bianchi che permettono al mare di avere un colore azzurro chiaro. Insomma, una vera e propria piscina naturale. Un paio di bar e di stabilimenti rendono il contorno ancor più confortevole.

GIORNO 6, Noto e Lido di Noto:
La perla del barocco di cui parlavamo prima. Noto dista da Siracusa 30-35 minuti di macchina, il consiglio è di visitarla la sera, magari dopo una bella giornata trascorsa sulle spiagge del suo lido, ricca di stabilimenti e ristoranti. Verrete subito catturati dal fascino delle vie barocche della città, dalla Porta Reale, dalla Chiesa di Santa Chiara e Convento delle Benedettine, dall’imponente Cattedrale, dalla ricchezza artistica del Palazzo dei Principi di Nicolaci. Non ve ne pentirete affatto. In serata rientro a Siracusa per l’ultimo pernotto.

Tour Sicilia orientale: le spiagge da non perdere e ultimi 4 giorni

GIORNO 7, Marzamemi e Riserva Vendicari:
L’ultima tappa del nostro tour orientale della Sicilia, ma per questo non meno importante, è Marzamemi. Un antico borgo dei pescatori, pieno zeppo di turisti per l’atmosfera fiabesca che regala col calare della sera. Come se non bastasse, nelle immediate vicinanze troviamo l’Oasi Vendicari, distante una ventina di minuti in macchina, dove consigliamo il primo giorno di visitare la splendida spiaggia di Eloro: una località balneare incontaminata, dal mare verde smeraldo che vi lascerà a bocca aperta.

GIORNO 8, Riserva Vendicari:
Oltre a Eloro, nella Riserva Vendicari sono presenti altre tre spiagge top: Calamosche, Vendicari e Marianelli. La più famosa ma anche la più affollata è Calamosche. L’unico appunto su questa spiaggia sono i circa 15-20 minuti a piedi dal parcheggio prima di arrivare a piantare il proprio ombrellone nella sabbia. Nella spiaggia Vendicari troverete due punti di interesse come la Torre Sveva e la Tonnara di Vendicari, abbandonate e proprio di fronte al mare. Sulle rive di questa località è possibile imbattersi in parecchia posidonia, trasportata dalle onde nelle giornate particolarmente ventose. Infine la Marianelli, altra località incontaminata con sabbia dorata di solito frequentata dai nudisti.

GIORNO 9, Porto Palo e Isola delle Correnti:
Altra giornata di mare stavolta sulle sponde della zona di Porto Palo e Isola delle Correnti. La prima si trova a un quarto d’ora di macchina da Marzamemi, la seconda a circa 20-25 minuti. A Porto Palo sono diverse le spiagge dove trascorrere una rilassante mattinata tra mare e sole: Playa Carraitos, Punta delle Formiche e Isola di Capo Passero. Spostandovi più in basso verso Isola delle Correnti, invece, arriverete nel punto più a sud d’Italia, dove si incontrano i due mari Ionio e Mediterraneo.

GIORNO 10, rientro a Catania e partenza:
L’ultimo giorno è quello da sfruttare fino in fondo prima del rientro e della partenza. Se avete l’aereo nel pomeriggio, durante la mattinata potrete godervi ancora le vie di Marzamemi oppure fare un tuffo nelle piccole spiaggette del borgo. Per il rientro in aeroporto, mettete in conto almeno un’ora e un quarto di viaggio in macchina senza soste.

Condividi sui social: