Se stai cercando cosa vedere a Sydney sei esattamente nel posto giusto. La redazione di ViaggioIn, infatti, ha stilato una guida su questa città che oggi risulta essere una delle metropoli più multietniche e cosmopolite del mondo oltre che la città più visitata della “terra dei canguri”, nonostante la capitale sia Camberra. Tante le attrazioni ed i paesaggi imperdibili ma soprattutto un paradiso incredibile per chi pratica il surf grazie ad un clima temperato anche in inverno. La città si affaccia sull’Oceano Pacifico ed è circondata dalle Blue Mountains, e si estende sulle rive di Port Jackson, il porto naturale più grande del mondo. Proprio questa precisa posizione geografica ha permesso a Sydney di crescere in maniera esponenziale ed oggi un quinto della popolazione australiana risiede qui (quasi 5 milioni di abitanti). Ora però è il momento di addentrarci nel dettaglio dei nostri consigli sul cosa visitare durante un soggiorno a Sydney.

Cosa vedere a Sydney: le migliori attrazioni della città

Come già detto nell’introduzione, questa guida ti illustrerà i migliori luoghi da visitare a Sydney. La città australiana ha molto da offrire e per questo motivo abbiamo deciso di dividere in due paragrafi i nostri consigli, offrendoti anche una lista delle migliori cose da vedere gratis a Sydney. Sono molte, infatti, le attrazioni che si possono visitare senza spendere soldi nella città e ti illustreremo quali sono. Entriamo quindi nel vivo della nostra lista di cosa vedere a Sydney:

1. Sydney Tower: una visita all’altissima torre di 309 metri è imperdibile nel vostro soggiorno a Sydney. Aperto al pubblico nel 1981, vi darà modo di ammirare tutta la città mostrandovi un panorama mozzafiato. Una delle sue peculiarità è il fatto di essere stata costruita con precise caratteristiche architettoniche che le permettono di resistere anche ai terremoti e, non a caso, è uno degli edifici più sicuri del mondo.

2. Sydney Opera House: nella nostra guida su cosa vedere a Sydney rientra ovviamente anche questo capolavoro espressionista che venne realizzato da Jorn Utzon con un design futuristico “a gusci”. L’edificio venne inaugurato nel 1973 ed è situato nella baia della città, risultando una delle attrazioni più visitate dell’inter Australia. Dal 2007 è ufficialmente entrata a far parte dei patrimoni dell’umanità UNESCO.

3. Hyde Park: uno dei luoghi da visitare a Sydney assolutamente è sicuramente questo posto, il più antico giardino botanico dell’Australia. Racchiuso nel rettangolo tra Elisabeth street a ovest, College street ad est, St. James Road e Prince Albert Road a nord e Liverpool Street a sud, è grande 16.2 ettari. Hide Park, omonimo del parco di Londra, è aperto tutti i giorni della settimana dal giorno della sua inaugurazione nel 1878. Al suo interno è possibile visitare la fontana donata da J.F. Archibald, giornalista ed ideatore dell’omonimo premio. All’interno di esso si trova anche il Barrack’s Museum.

4. Hyde Park Barrack’s Museum: come detto in precedenza questa struttura si trova dentro l’omonimo parco ed è catalogato come patrimonio mondiale dell’UNESCO (2010). Questo fa parte di uno degli originali “Australian Convict Sites”, ossia quelle strutture utilizzate tra il XVIII e il XIX secolo per ospitare uomini condannati e portati a Sydney dalla Gran Bretagna. Oggi, invece, è un museo che offre ai tantissimi turisti una visita guidata interattiva mirata ad illustrare la vita e l’utilizzo di tale struttura nel corso del tempo, ideale per chi vuole comprendere sino in fondo la storia della città e di chi la abita.

5. SEA LIFE Acquarium: una delle attrazioni di Sydney da non perdere è sicuramente questo parco acquatico. Al suo interno sono stati ricreati ben 5 habitat marini, contenenti oltre 10.000 esemplari di circa 700 specie differenti. La sua apertura risale al 1988 ed è oggi uno degli acquari più belli e grandi del mondo.

Cosa vedere gratis a Sydney

1. Cattedrale di St. Mary: questa chiesa è il simbolo della cristianità australiana (primo edificio di culto di tale religione costruito nella città), realizzata in stile neogotico e completata nel 1928. Il nome è dovuto alla patrona dell’Australia e merita senza dubbio una visita. L’imponente facciata con le sue alte guglie si staglia su College Street ma sono soprattutto le vetrate policrome, grazie alle quali i muri e le navate si colorano di bellissimi giochi di luce, ad indurre i turisti a visitarla, rendendola di fatto una delle migliori attrazioni gratis a Sydney.

2. Harbour Bridge: questo ponte collega il quartiere degli affari (CBD, Central business District) con l’area settentrionale della città (North Shore), attraversando nella sua lunghezza la baia ed è una seconda attrazione di Sydney gratuita. Questo è sicuramente uno dei simboli più evidenti di questa metropoli. Il fiume che vi scorre sotto è il Parramatta. La costruzione venne iniziata nel 1920 e terminata nel 1932 e rappresenta ancora oggi un valido esempio di ingegneria e architettura che vale la pena visitare per la sua maestosità. Una chicca molto interessante è che questa struttura può essere scalata, cosa che attrae moltissimi turisti, e tale percorso può durare anche più di 3 ore.

3. Bondi beach: ultimo luogo da visitare gratis a Sydney che ti proponiamo è questo: la spiaggia più famosa della città. Il suo nome deriva da un’antica parola aborigena che significa “rumore dell’acqua che si frange sulle rocce”. Questo è il posto ideale per fare surf, soprattutto grazie al chilometro di sabbia delimitato da due scogliere che rendono perfetta l’atmosfera. Dalla spiaggia potrete avvistare occasionalmente pinne di delfini e balene, ma anche di pinguini.